lunedì 26 marzo 2018

Vi racconto un fumetto

Asterix e il giro di Gallia



Capitolo 4 

 La rissa  

Era ormai da molte ore che Asterix e Obelix stavano cercando un posto dove poter comprare la specialità di Lutezia. 
Mentre camminavano Asterix informò Obelix che la specialita di Lutezia era il prosciutto.
Finalmente dopo un lungo cammino videro un negozio con su scritto Salumeria - Alimentari. 
Accanto al negozio c'era un cagnolino appena nato, ma Asterix e Obelix non lo videro.
Entrarono nel negozio, presero il prosciutto e si misero in cammino mentre il cagnolino cominciò a seguirli, ma Asterix e Obelix non lo notarono. 
Asterix riflettè e disse: "Ci serve un carro per raggiungere la prossima tappa!" Dopo pochi minuti di ricerca avevano già trovato un signore che  vendeva carri.
Il signore era un uomo grasso di corporaura media e con un pizzetto lungo e con dei lunghi capelli, gli fece vedere un carro che era li vicino e gli disse: "Quasi nuovo apparteneva a una matrona che non se ne serviva quasi mai! Guardate che pelo lucente. Un vero affare!" 
Il carro costava tanto, ma siccome ne avevano proprio bisogno lo presero lo stesso.
Purtroppo l'uomo che gli aveva venduto il carro li aveva truffati; infatti appena usciti da Lutezia la ruota si staccò dal carro; avevano comprato un carro con la ruota mezza staccata.
Per fortuna li vicino c'era un meccanico romano; si stavano avvicinando quando ad un tratto disse loro: "Ehi, ma voi siete i Galli che tutti i miei compatrioti stanno cercando!" Il romano aveva con se un gladio, stava per catturarli ma Obelix gli diede un pugno e lo fece svenire dal dolore; siccome non avevano più un carro rubarono quello del meccanico.
Il cagnolino continuò a seguirli.
Obelix chiese ad Asterix:" Qual'è la prossima tappa?" Asterix gli rispose: "Camaracum*...il viaggio diventa pericoloso...siamo segnalati!"
Durante la strada Asterix spiegò ad Obelix che le specialità di Camaracum erano le Schiocchezze, (delle caramelle di menta).
Dopo poco tempo arrivarono a Camaracum ed entrarono in una "Sciochezzeria" che era lì vicino e chiesero allo sciocchezziere se poteva dargli delle Schioccezze. 

Quintilius

Subito dopo che lo Sciocchezziere gliele diede, udirono una voce dietro di loro: "Galli è la vostra ultima sciocchezza! Parola di Quintilius, vi ho presi, Galli!" Asterix e Obelix si voltarono e videro davanti a loro decine di legionari e un centurione.
Asterix disse al centurione Quintilius: "Ci hai visti, ma non ci hai ancora presi! Vieni a prenderci! E dopo aver detto questo bevve un sorso di pozione magica, e insieme ad Obelix andò verso i Romani. 
Da quel momento in poi dentro la Schiocchezzeria iniziò una breve ma intensa rissa; Asterix e Obelix contro tutti i Romani!
Appena la rissa si concluse Asterix parlò dicendo allo Schiocchezziere: "Scusate, abbiamo messo un po' in disordine il vostro negozio!" Questi disse: "Figuriamoci, tra Galli bisogna aiutarsi, sappiamo della vostra scommessa!Scappate! Vi auguro buona fortuna! Cercherò di trattenere il più possibile i Romani!"
E così Asterix e Obelix fuggirono dalla schiocchezzeria e rimettendosi in viaggio uscirono da Camaracum, mentre il cagnolino continuava a seguirli senza essere visto.
*Cambrai
Cristiano

1 commento:

  1. Che avvincente!
    Complimenti Cristiano, stai facendo un ottimo lavoro!
    buona giornata!

    RispondiElimina